LA COMUNICAZIONE


Amaro del Capo

Torna indietro - SCHEDA ARTICOLO
Mercoledì 24 Novembre 2010
2010 - Lo “spirito” del made in Italy si rinnova: tutte le novità di CAFFO al Vinitaly
Atmosfere d’oriente, sole, e tutti i profumi e gli aromi del sud declinati nelle nuove proposte dell’azienda di Limbadi (Vibo Valentia)
Distilleria Caffo – Pad. 3 – Stand C6
Distilleria Friulia – Pad. 6 – Stand B5
Arabesh, Arzente, Bergamia, Solara.
Sono molte le novità di produzione che quest’anno Distilleria Caffo porterà sulla scena di Vinitaly, contraddistinte da nomi intriganti, che evocano suggestioni dal sapore d’oriente, atmosfere solari e i profumi tipici della terra del sud e ottenute grazie a un mix di ricerca, rielaborazione di antiche ricette e restyling di prodotti tradizionali.
Arabesh è un elisir ottenuto dal magico connubio di erbe e spezie orientali, unico prodotto calabrese dedicato alle antiche comunità italo albanesi degli Arbëreshë. Queste comunità, fuggendo dall’occupazione Turca Ottomana si stabilirono nel XV secolo nel meridione d’Italia ed in particolare in Calabria. Una conferma questa dell’attenzione di Caffo per le tradizioni e per il territorio calabro. Ad oggi queste minoranze etniche mantengono ancora le antiche tradizioni, parlando una lingua che è una sorta di antico albanese.
L’antica ricetta di Arabesh, rielaborata dalla sapiente maestria dei Caffo, racchiude in sè i segreti di preziose erbe e spezie orientali, in un perfetto equilibrio di aromi estratti da materie prime di altissima qualità. Della formula segreta di questo pregiato liquore, gelosamente custodita dai Caffo, possiamo indicare solo alcune delle tante spezie contenute: noce moscata, cannella, chiodi di garofano, fieno greco, coriandolo, la preziosa mirra e lo zafferano, che Caffo è l’unico a coltivare in Calabria.
Elisir Arabesh presenta un gusto dolce, aromatico e caramellato con un retrogusto leggermente amaro, ed i suoi 38° alcolici esaltano appieno tutti i profumi d’Oriente. La sua versatilità, lo rende un liquore ideale da gustare liscio o in fantasiosi cocktails. E’ anche un eccezionale correttivo del caffè e aggiunge un tocco unico ed inconfondibile a dolci, frutta e gelati affogati, in particolare è ottimo sul famoso tartufo di Pizzo Calabro.
Il prodotto é distribuito nel canale Ho.Re.Ca, e andrà a completare la gamma del comparto elisir di Caffo.
Caffo Solara Triple Grand Orange, è invece un liquore di arancio dolce e aromatico a base di brandy invecchiato in fusti di rovere, che deriva dalla ricetta "rivisitata" del Grandorange Caffo, prodotto fino agli anni ‘80. Il Solara, unico liquore prodotto con questa ricetta, è ottenuto dalla lavorazione di arance amare e dolci calabresi e raggiunge i 40 gradi alcolici. Fino ad ora destinato al solo mercato americano, dove ha già riscosso notevole successo, arriva ora anche in Italia e verrà distribuito nel canale Ho.Re.Ca. Prodotto versatile, Solara si può consumare liscio, on the rocks o come ingrediente principale per la preparazione dei migliori cocktails di agrumi.
Bergamia è un liquore naturale all’infuso di scorze di bergamotto calabrese, un agrume che cresce solo in Calabria. Il profumo di questo frutto è inconfondibile e sono da lungo tempo riconosciute le sue proprietà terapeutiche. Bergamia è un fine liquore dal sapore dolce che richiama tutta la fragranza dei frutti migliori appena raccolti. Raggiunge i 28 gradi alcoolici e viene presentato in bottiglie da 50 cl
Brandy Arzente riserva Miss Dominique, è la prima acquavite prodotta dall’azienda, che oggi ritorna con una nuove veste raffinata. Caffo punta ad un rilancio del Brandy, nobile acquavite che in passato era la più consumata e prodotta in Italia, e che ultimamente ha perso quote di mercato che sono state prese principalmente dalla Grappa e da distillati esteri.
Arzente è ottenuto, rispettando gli antichi procedimenti, facendo invecchiare lungamente in fusti di rovere l’acquavite di selezionati vini italiani. Il termine ARZENTE, coniato per il Brandy Italiano da Gabriele D’Annunzio, oggi identifica questa preziosa acquavite ideale da degustare per riscoprire il sapore di un’Italia d’altri tempi.
Ma non è tutto. In tema di grappe, infatti, due saranno i distillati speciali presenti a Vinitaly; Grappa Stravecchia, della linea Sgnape dal Fogolar, la grappa che si può definire ‘del nord’ in quanto prodotta da Distilleria Friulia, lo stabilimento che Caffo possiede in Friuli, e Grappa di Cirò, una grappa dichiaratamente ‘del sud’ poiché prodotta esclusivamente con vinacce da uve gaglioppo della zona Doc di Cirò in Calabria.
La Grappa Stravecchia, nasce da una selezione di pregiate vinacce di uve Cabernet, Merlot, Refosco e Pinot nero, raccolte da vendemmie di annate varie nella zona del Collio, Colli Orientali del Friuli e Grave del Friuli e lasciate maturare naturalmente in fusti di rovere per oltre 18 mesi.
Il distillato si presenta limpido, brillante, dal colore caldo intensamente ambrato. Al palato è morbido, elegante ma dal gusto deciso, tipico della tradizione friulana. Note fini di confettura, vaniglia, cioccolato, tabacco e liquerizia che ben si armonizzano con la gentile presenza del legno, la plasmano nel carattere. Il prodotto raggiunge una gradazione alcolica di 45% vol. ed è presentato in bottiglia decanter da 70 cl.
La Grappa di Cirò invece, è ottenuta con vinacce da uve gaglioppo, vitigno autoctono calabrese che è la varietà più importante tra le uve della regione Calabria.
Questo distillato si contraddistingue per spiccate note floreali e fruttate che gli donano ricchezza ed eleganza, ma allo stesso tempo anche forza e vigore. E’ una grappa allegra ed intrigante, può essere assaporata sia in momenti di socialità, quando non si vuole rinunciare allo stile, che in situazioni familiari di relax e tranquillità. La sua immediatezza e sincerità la rendono infatti fruibile anche da un pubblico non esperto. Un prodotto questo, che ben rappresenta un’azienda come distilleria Caffo, innovativa ma saldamente fondata sui valori della tradizione.
Grappa di Cirò si presenta limpida e incolore, dal gusto moderatamente dolce e morbido. All’olfatto colpisce nell’immediato il ricco ed intenso aroma floreale di rosa e violetta. Ad esso si accompagnano note fruttate che ricordano gli agrumi come la buccia d’arancia, il limone, il lime e il mandarino, ma anche la frutta cotta e quella essiccata, come la prugna. Un leggero aroma di mallo di noce accompagna un più sottile aroma speziato, ed insieme creano un delicato sottofondo ai principali toni floreali e fruttati di questa grappa giovane ma intensa.
Ha una gradazione alcolica di 41% vol ed è presentata in bottiglia personalizzata a forma di goccia da 50 cl.

Ufficio Stampa Gheusis Srl – tel. +39 0422 928954 – Email info@gheusis.com